prezzo
13,00 €
sconto
15 %
11,05 €

Marguerite Duras

La ragazza del cinema

1914-2014. Per il centenario della nascita di Marguerite Duras, Del Vecchio Editore pubblica La ragazza del cinema, volume che contiene due sceneggiature, due racconti con struttura cinematografica: un inedito, Il camion, si accosta in un unico piano–sequenza al più noto Agatha: la conferma della coerenza e dell’acutezza di una grande osservatrice dell’umanità. Nei testi, la struttura cinematografica conferisce ancora maggior densità alle parole, che diventano il sottofondo musicale del tempo che scorre. In Agatha un uomo ritrova la sorella che non vede da anni, nella casa al mare. Si svela pian piano il ricordo delle estati da adolescenti, dell’inquieto desiderio che aleggiava tra i due, intessuto della voglia di partire, di andare via. Un impeto incestuoso narrato come un amore puro e irrealizzabile, vissuto come assoluto, al limite della realtà possibile. L’azione de Il camion si svolge tutta in una stanza: Gérard Depardieu e Marguerite Duras leggono la storia di una donna che ogni sera si fa dare un passaggio su un camion diverso e ogni sera racconta all’autista, che non la ascolta mai, la sua vita, per la prima volta. Tra i due personaggi, in salotto, le storie sembrano acquisire forma materiale insieme alla donna che le narra, in una tensione irrisolta e terribilmente perturbante.

Per completare la lettura de La ragazza del cinema Del Vecchio Editore pubblica La minaccia della luce, una lunga intervista in formato ebook in cui Michelle Porte intervista Marguerite Duras sul cinema, sullla politica, sull'amore e molto altro.

 

ISBN: 9788861101005 | Pagine: 120
Traduzione: Angelo Molica Franco Prefazione: Sandra Petrignani
Frase Lancio
La conferma della coerenza e dell’acutezza di una grande osservatrice dell’umanità.
Frase Lancio
Marguerite Duras

Nata in Indocina nel 1914, MARGUERITE DURAS è una delle più grandi intellettuali francesi del Novecento. Oltre che romanziera è stata regista e sceneggiatrice, e nelle sue oper...

Versione Ebook
Recensioni

Il piccolo

Un corpo a corpo con la letteratura

"Una diga sul Pacifico" ci piace pensare sia metaforicamente la stessa Marguerite Duras che, alle spinte dell'oceano della vita, fa fronte e respinge con la solidità delle sue scelte libere, passionali e razionali assieme, dalla giovinezza nel sud-est asiatico alla Resistenza antinazista, dalle lotte contro l'arte commerciale al maggio francese del '68.

 

Il Foglio

Cent'anni dopo, sulle tracce di M.

Sandra Petrignani firma anche la prefazione di un inedito della Duras, "La ragazza del cinema", che sempre in occasione del centenario della nascita della scrittrice uscirà il 16 aprile (anche in versione ebook) per l'editore Del Vecchio, nella traduzione di Angelo Molica Franco.

Left

In libreria

Da scrittrice a scrittrice. Cento anni fa, il 4 aprile 1914, nasceva Marguerite Duras, l'autrice de L'amante.

La Gazzetta del Sud

Un inedito per il cinema della Duras

Nell'anno in cui si celebra il centesimo anniversario della nascita di Marguerite Duras, la celebre scrittrice francese autrice de "L'amante" e di tanti altri romanzi di successo, Del Vecchio Editore, pubblica "La ragazza del cinema", libro che raccoglie un testo già noto come "Agatha" e l'inedito "Il camion", scritti per il cinema.

Il Sole 24 Ore

L'amante di due miliardi di uomini

Il cinema fu croce e delizia per Duras, che non riuscì mai a scrollarsi di dosso il proprio universo letterario, così ingombrante sullo schermo.

la Repubblica

La Duras inedita che sa di cinema

Del Vecchio ripubblica il noto Agatha accanto all'inedito Le camion nel centenario della nascita di Marguerite Duras, per celebrarla e rivivere immagini e atmosfere di una grande del Novecento.

Giornale di Brescia

Il cinema difficile della Duras

l temi da lei indagati sono quelli dell'attesa, del desiderio, della separazione degli amanti, dell'incomunicabilità. Questi due racconti danno un esempio del suo cinema, lontano da ogni schema tradizionale.

il manifesto

Il tempo eterno della dissipazione

La Francia celebra il suo centenario con il terzo tomo delle opere nella Pléiade e una nuova edizione della monumentale biografia di Jean Vallier. Nelle sale italiane torna «Hiroshima mon amour», il film che valse alla scrittrice una candidatura all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Leggere tutti

La ragazza del cinema

Non so se ho scoperto il cinema – diceva Marguerite Duras – So che l’ho fatto. Per i professionisti, il mio cinema non esiste. Nel centenario della nascita di Marguerite Duras l’editore
Del Vecchio pubblica nella collana formebrevi La ragazza del cinema, un inedito di una delle più grandi scrittrici del Novecento.

Gazzetta del Mezzogiorno

Marguerite mon amour. La vità è un romanzo

Per Duras l'amore è sfida al nulla, impossibile ma necessaria. L'amore è un farmaco, sostanza che medica seppur avvelena, secondo l'etimo greco. L'amore è lo specchio in cui riconoscersi e perdersi.

Il cittadino

Parole per il cinema, gli inediti di Duras

Per festeggiare il centenario della nascita di Marguerite Duras, Del Vecchio ha pubblicato un volume che racchiude due racconti inediti
della scrittrice francese pensati per il cinema e scritti perciò sotto
fortna di sceneggiatura.

L'indice dei libri del mese

La ragazza del cinema

Per chi non ama Duras sarà un duro scoglio, ma il consiglio è di leggerlo comunque. Inedito per l’Italia, Il camion, che Del Vecchio pubblica insieme ad Agatha con un titolo allusivo, La ragazza del cinema, è un testo per certi versi ostico (com’è difficile che Duras non sia) ma per altri sorprendente, tale da poter convincere persino un irriducibile.

Sceneggiatura cinematografica molto sui generis, presenta una coppia di interpreti, ma sarebbe più adeguato chiamarli lettori, Marguerite Duras stessa e Gérard Depardieu, seduti a un tavolo in una camera con vista su un paesaggio di periferia. Oltre la finestra passa un camion, ed è dei due personaggi dentro a quel camion che loro, Duras e Depardieu, leggono la storia. Siamo più precisi: Duras la legge, ha in mano i fogli su cui l’ha scritta, Depardieu l’ascolta, ponendo domande quando ciò che sente non gli basta. Ma anche le domande di Depardieu stanno scritte su alcuni fogli, che lui legge.

Il posto delle parole

Livio Partiti conversa con Angelo Molica Franco

Livio Partiti conversa a tutto campo con Angelo Molica Franco su Marguerite Duras e sulla traduzione de La ragazza del cinema.
Clicca qui per ascoltare l'intervista.

La locanda dei libri

La ragazza del cinema

La ragazza del cinema è un piccolo libro, un gioiello letterario da collezione, soprattutto per chi ama l'acuta ed ingegnosa penna della straordinaria Duras. Clicca qui per leggere tutto l'articolo.

Libri dello stesso autore
Libri della stessa collana
Lo speciale
Aldo Capitini
Libreria in vetrina
Libreria Don Chisciotte
Registrazione
Se non sei ancora registrato, effettua adesso la registrazione.
Login